giugno 05, 2022 3 min read

Pelle grassa ma anche un po’ secca e disidratata in alcune zone, la fronte un po’ lucida ma le guance sono così delicate. Se anche tu non riesci a trovare i prodotti perfetti per il tuo viso perché non hai mai capito che tipo di pelle hai, ho la soluzione per te: il multimasking.

 

Se anche tu hai sempre avuto difficoltà a riconoscere il tuo tipo di pelle, vuol dire che il tuo viso presenta diverse esigenze. Probabilmente hai la fronte che diventa spesso lucida, quindi dovrai utilizzare prodotti purificante ed astringenti, ma altre zone del viso sono più secche e delicate, quindi dovrai optare per prodotti più idratanti e lenitivi.

La soluzione è il multimasking, una tecnica che consiste nell’applicare più maschere per il viso contemporaneamente, in base all’area da trattare.

 

Ma come funziona il multimasking?

 

Innanzitutto, devi imparare ad ascoltare la tua pelle, in secondo luogo, dovrai procurarti dei pennelli per applicare le maschere in maniera precisa, senza mescolarle. Sì, puoi anche applicarle con le mani, a patto che siano pulite !

Con questa tecnica riuscirai a massimizzare i benefici della tua skincare routine perché un prodotto può essere efficace o dannoso anche solo per alcune zone del tuo viso, soprattutto se soffri di dermatite o rosacea.

 

Quali sono i benefici del multimasking?

 

I benefici sono molteplici, soprattutto se hai la pelle mista. Se noti che la tua pelle si lucida solo in determinate zone e agisci in maniera mirata e quando ne senti il bisogno. Ti capiterà, soprattutto durante i mesi più caldi, di avere la pelle unta sulla zona T, in questo caso, puoi utilizzare una maschera purificante una o due volte a settimana.

Se non hai ancora provato Don’t give up! - Maschera Purificante credo sia proprio giunta l’ora di farlo, questa maschera è pensata per chi ha la necessità di agire su brufoli, attenuare le macchie o eliminare il sebo in eccesso, grazie alla sua formulazione arricchita con niacinamide.

 

Se invece noti particolare disidratazione in alcune zone, come le guance, puoi provare Don’t give up – Maschera Nutriente una maschera dalle proprietà nutritive e distensive, perfetta anche per le pelli più mature.

 

Inoltre, questa tecnica ti permette di trattare anche le zone più delicate, come il contorno occhi, il contorno labbra e l’ovale del viso, grazie a delle maschere specifiche che potrai utilizzare solo sulle zone interessate.

 

Posso utilizzare questa tecnica con tutti i prodotti viso?

 

Questa è una domanda a trabocchetto. Il multimasking è diventato una tendenza poiché la consistenza più densa delle formulazioni ci permette di non mescolare più principi attivi tra loro. Gli altri prodotti viso come tonico, siero e crema, potrebbero essere più difficili da gestire, ma non impossibili. Armati di pazienza, precisione e fai attenzione a non utilizzare prodotti in contrasto tra loro. Applica un tonico astringente su un batuffolo di cotone e picchietta solo ed esclusivamente la zona T, utilizza un tonico lenitivo sulle zone sensibili. Procedi allo stesso modo con siero e crema, facendo molta attenzione a non stratificare quelli purificanti con quelli nutrienti, alcuni ingredienti non vanno mai mescolati.

 

Ora che sai tutto, corri a guardarti allo specchio e decidi quali prodotti usare!

 

Articolo scritto da Paola De Nicola


Lascia un commento

Il commento verrà approvato prima di essere mostrato

NON PERDERTI LE NOSTRE NOVITÀ